sabato 7 febbraio 2009

Ritorno al passato: primo anniversario

Mamma: “Pronto?”
Lei: “Pronto, mami? Come va?”
Mamma: “Bene. E te?”
Lei: “Bene. Io e Roberto oggi facciamo un anno che stiamo insieme”
Mamma: “Davvero? Che bello! Lui è contento?”
Lei: “Felicissimo”
Mamma: “Bene”
Lei: “Talmente felice che è andato fuori a cena a festeggiare”
Mamma: “...ah...”
Lei: “Con i suoi amici”
Mamma: “.....”

4 commenti:

  1. postilla di spiegazione: non è andata proprio così: Io e mia madre non ce lo siamo detto al telefono.
    Non glielo perdonerò mai.

    RispondiElimina
  2. Ho un piccolo suggerimento al riguardo. Telefona a un negozio di articoli sportivi ben fornito e acquista una mazza da cricket, con consegna a domicilio (che non negheranno a una futura bi-mamma). Se possibile pagala con i soldi di lui: dà più soddisfazione. Poi passa la giornata in santa tranquillità, come spetta di diritto a una futura bi-mamma. Al momento del suo ritorno a casa, mettiti in adeguata posizione di tiro, e con elegante swingin' movement centralo con detta mazza sugli zebedei (lo so, il cricket si gioca con una palla sola: ma vuoi mettere il gusto di farlo con due?).
    Nel caso lui dovesse poi attaccare il piagnisteo con parenti e amici su quanto accaduto o peggio ancora minacciare ritorsioni, tu cita la vicenda della donna incinta che ha massacrato il marito con una mazza da baseball perché ha cambiato canale mentre stavano vedendo un film, e che è stata assolta per via degli squilibri ormonali, causa della furia omicida, dovuti alla gravidanza. Il futuro bi-padre capirà al volo.
    Ricorda: a una donna incinta viene perdonato *tutto* (a parte ciò che potrebbe danneggiare il futuro pupo, of course): pertanto, approfittane per cavarti ogni sassolino nella scarpa accumulato nel corso degli anni. Se mantieni in mente ciò, ti si preparano lunghi mesi ricchi di soddisfazione.
    Baci a tutti e tre,
    Gemma

    RispondiElimina
  3. Un bel modo per festeggiare :-)))

    RispondiElimina