venerdì 10 luglio 2009

Nel G. O. C.: protestare, protestare, protestare

Lei: "Oddio! Che caldo! Sto morendo...."
Madre1: "A chi lo dici...io mi faccio la doccia e non mi asciugo i capelli per sentire un pò di refrigerio!Ma io dico...non potrebbero mettere l'aria condizionata?!? Ma ti pare che in un reparto con gente malata si stia così? Quando poi all'entrata l'aria condizionata c'è eccome!"
Lei: "Ma guarda..basterebbero delle prese decenti per permetterci di mettere un ventilatore"
Madre1: "Ma magari...con un adattatore.."
Lei: "E no! Se guardi quel cartello, c'è scritto che non si possono portare adattatori"
Madre1: "Ma.."
Infermiera1: "Ah, signora! Non guardi quel cartello!"
Lei: "..."
Lei: "..non devo?"

Infermiera1: "No!!"
Infermiera2: "No, no"
Lei: "Senta, ma allora...voi che lavorate qui...mi potete spiegare perchè non mettono nè aria condizionata nè prese decenti?"
Infermiera1: "E perchè? Perchè siamo NEL GRANDE OSPEDALE CATTOLICO, ECCO PERCHE'!!!"
Infermiera2: "Ma voi dovete prendere i questionari per i degenti e PROTESTARE, PROTESTARE, PROTESTARE OGNI GIORNO!!"
Lei: "..."
Lei: "EHI! Sbaglio...o qui si tenta di soffiarmi il posto di anticlericale!?!?!"

3 commenti:

  1. Beh guarda che anche l'ospedale della AUSLL privata dove sono andata io come struttura è rimasta al dopo-guerra....ma tel'ho detto ancora che mi sono trovata da cani vero??

    RispondiElimina
  2. ecco da queste parti al massimo devi avere un golfino in piu' che l'aria condizionata non la risparmiano per nulla, accidenti...

    federica

    RispondiElimina